logo
Roveja di Cascia
Legumi
zafferano
cashback

la Roveja è un'antica specie di piselli recentemente riscoperta

La roveja appartiene al IV gruppo fondamentale degli alimenti, in quanto fonte di nutrizione di carboidrati complessi, fibre e di buona parte degli amminoacidi essenziali (gli amminoacidi essenziali limitanti si trovano nei cereali).

Il robiglio è anche ricco di vitamine (soprattutto idrosolubili del gruppo B) e minerali specifici (ferro, potassio, ecc.).

In cucina, la roveja si utilizza principalmente come ingrediente per i primi piatti (zuppe, minestroni, ecc.).  Lessata o stufata è anche un ottimo contorno.

Originaria del Medio Oriente, dove i reperti ne suggeriscono il consumo fin dal neolitico (Turchia - 7000 anni fa), la roveja venne successivamente diffusa quasi in tutta Europa.

In Italia il pisello dei campi è stato coltivato abbondantemente fino all'inizio della seconda metà del '900, dopo di che venne quasi completamente rimpiazzato da coltivazioni più redditizie come ad esempio, il mais, il frumento, la soia, il pisello comune, ecc.

Attualmente viene coltivato solo da una piccola fetta di agricoltori situati nel centro penisola (Marche ed Umbria) che, sfruttando il robiglio per diversificare la produzione o arricchire di azoto il terreno, riescono a conservare la tradizione locale.


La Roveja di Civita di Cascia, viene coltivata e raccolta manualmente dalla famiglia che nel 1998 casualmente ha ritrovato un barattolo all'interno di una vecchia cantina contadina con al suo interno dei semi dal colore verde-marrone-grigio insieme ad un piccolo foglio scritto a mano poco leggibile dove si distingueva la scritta “roveggia”.

Una volta i contadini conservavano i semi come un tesoro per non perdere la coltivazione in caso di condizioni climatiche avverse.

Dopo una ricerca condotta grazie anche ad alcuni agronomi ed all'Università di Perugia, grazie anche al ritrovamento di un antico documento dell'anno 1545, è stato dedotto che si trattasse di semi di Roveja, una pianta la cui coltivazione era stata abbandonata a causa della difficoltà.

Così le due donne che hanno ritrovato gli antichi semi, decidono di ricominciare la coltivazione, valorizzandone le caratteristiche.

Questa storia è stata segnalata a Slow Food che, appreso dell'iniziativa accorre nominando Civita di Cascia Presidio Slow Food per la Roveja di Civita di Cascia allo scopo di tutelare la piccola coltivazione di un prodotto raro e il mantenimento della naturale biodiversità.

Category Walls

PREZZI SPECIALI

I più venduti

Popular Blogs

Roveja: Nutrizione e Cucina

72 0

Cos'è la Roveja?